Significato del Cognome DEIANA

Questa pagina Ŕ stata visualizzata da 4608 persone

Tutto su DEIANA

CognomeDEIANA
SignificatoDue diversi modi di scrivere lo stesso cognome assolutamente sardo, dovrebbe derivare da un soprannome dialettale legato al vocabolo jana (maga), si hanno tracce di questo cognome già nel 1300 nella giurisdizione parrocchiale di San Gavino (CA) il Canonico Giovanni Deiana di Guspini (CA). i cognomi Deiana e Dejana son due diversi e distinti. Infatti, in sardo gairese Deiana si pronuncia per esteso De Ana e significa proveniente da lontano, mentre Dejana si pronuncia De Janas e significa che era di proprietà delle Janas, ovvero delle fate-streghe della mitologia sarda. Per intenderci erano dei piccoli esseri magici che detenevano le ricchezze e l'oro, e che passavano la vita a tessere delle tele d'oro con le loro delicatissime mani. Tele che la notte stendevano sopra i monti dopo averle lavate e che illuminavano i boschi e le pianure con il loro lucicchio. Se i mortali vedevano in faccia una Jana rimanevano pietrificati e persi per l'eternità . Jana compare  come  toponimo di un villaggio in una pergamena laica del 11 settembre 1420  in cui  viene concesso a Pietro Gomic, oriundo del Regno di Aragona, in feudo iuxta morem Italiae dal re Alfonso V il Magnanimo con atto dato ad Alghero il 17 agosto 1420. Come  cognome compare Giovanni Deiana Signore delle  due Barbagie del Mandrolisai e di Ollollay, titolo conferitogli dal Re Martino di Sicilia.La figlia, Quirica Deyana fu la prima Marchesa di Oristano Alla morte di Eleonora d'Arborea  infatti scomparvero  i Giudicati e vennero sostituiti dai Marchesati. La Marchesa Quirica Deiana nel 1422 concesse numerose franchigie agli abitanti del villaggio di Santa Giusta in cambio della manutenzione di un ponte. Sposò   Leonardo Cubello, il loro figlio Antonio Cubello Marchese di Oristano, Conte del  Goceano e pretendente al trono d' Arborea la loro figlia fu donata in sposa a un Carroz. Nel giudicato di Gallura e precisamente a Monte Major nella Curatoria di Fundimonte, l'attuale Porto Rotondo a Olbia , il figlio di Eleonora D'Arborea Giovanni, fratello di Mariano, aveva dato grande respiro all'economia del luogo mediante lo sfruttamento delle cave di granito e ampliando il golfo di Cugnana (nel 1347). Il feudo passò quindi ai Carroz 1366. che ne provocarono la decadenza.  Quelle terre ancora oggi  appartengono ai Deiana, nonostante le numerose cessioni al Pricipe Haga Kan costruttore di Porto Rotondo e in loro memoria è stata intitolata una piazza proprio al centro del paese. Nei primi anni del novecento esisteva ancora una comunità ben organizzata e autonoma costitutiva dalle famiglie Deiana che per distinguersi tra loro  affiancavano al cognome un soprannome: Deiana Bomboi, Deiana Marrone, Deiana Calzetta e Deiana Carrozza che guarda caso erano i  proprietari dei terreni sui quali sorgevano le cave e il porto di Giovanni Deiana e dei Carroz. DEIANA DEJANA DIANA: hanno in comune significato ed origine: de janas. Secondo la credenza sarda le Janas (figure immaginarie)  sono le fate o dee dei boschi, delle caverne, dei nuraghi, di minuscole dimensioni. Vi sono tombe preistoriche cosiddette domus de janas (case delle fate) scavate in roccia, in diverse località della Sardegna. Se ne contano circa 2000, con maggiore frequenza nel Sassarese. A volte le troviamo isolate, altre riunite in vere e proprie necropoli, come ad esempio a Santu Pedru ad Alghero. Le domus de janas fanno parte del neolitico sardo e, secondo molti studiosi di archeologia della Sardegna, apparterrebbero al periodo prenuragico, nel quale invece la tomba più comune fu la cosiddetta "Tomba dei Giganti". Probabilmente, in alcune parti della Sardegna, continuarono ad essere usate in pieno periodo nuragico. Nella tradizione pagana le Janas erano portatrici di fortuna, ma talvolta anche di sfortuna. In sardo esiste inoltre la voce ianna o janna o jenna o enna o genna, ma che significa porta e deriva dal latino ianua. Jana o Janna( deriva senza dubbio dal latino ianua)è il nome di un centro abitato scomparso: di origine romana, ubicato in agro di Ussana. Qui passava la strada militare che collegava Caralis con Olbia. In periodo medioevale fu villa (bidda) appartenente alla Curadorì a di Dolia, del Regno Giudicale di Carali.  Fu abbandonato nel corso del XVI° secolo. Il cognome è presente nei documenti antichi della lingua sarda, quasi sempre nella uscita De Yana o Deyana. Tra i firmatari della Pace di Eleonora, LPDE del 1388 troviamo: De Yana  Gunnario, jurato ville de Lesanis (* Lesanis.distrutto. Contrate Montis Acuti) De Yana Benedicto, jurato ville Birore (*odierno Birore. Curatorie de Marghine  de Gociano) De Yana Georgio, jurato ville de Balamic (* Balamic.distrutto - Balamune? Contrate Montis Acuti) De Yana Ioannes - de Aristanni(*** Aristanni: elenco dei nomi dei firmatari della PETIZIONE. Omnes cives mercatores et habitatores dicte civitatis.nisi pastores bestiaminum et quorum dificulter demorari non poterant.congregati. Porta la data : die XIIII mensis Januarii M° . CCC° . LXXXVIII° et etc.) De Yana Michele, ville Laconi. (** Laconi.et Contrate Partis Alenç a et etc. seu Atara Barç olo, officiali Curatorie de Parte Alenç a. In posse Penna Ambrosii et filii Guiducii (Penna) notari...die XII januarii 1388.( nisi pastores bestiarium et etc.) De Yana Nicolaus - de Aristanni De Yana Stephano, jurato ville de Donani (* Donani.esistente, Contrate Montis Acuti - Ozieri) Deyana Federico, jurato ville Nuracogoma (* odierna Noracugume. Curatorie de Marghine de Gociano) Deyana M. jurato ville Nuracogoma Deyana Mariano, ville Gorare (* Gorare...Odierna Borore. Marghine de Gociano). Nel Con daghe di Santa Maria di Bonarcado, CSMB, XI° , XIII° secolo, troviamo: Diana Barusone (33), curatore de Parte Valenza: teste in una donazione a Santa Maria, da parte del Giudice di Arborea Petrus de Lacon: Ego Petrus de Lacon, iudice de Arborea et visconte de Basso ad honore de Deus et de Sancta Maria et de totos sos sanctos et cun voluntade bona de donna Diana(nome) mugere mia, donna de Arborea.etc. nel Condagfhe di San Nicola di Trullas compare la voce agitu de janas (agitu = ingresso, che noi in Campidano chiamiamo jà ssu = ingresso, generalmente in un podere chiuso, recintato (cunjà u). Nell'opera "De Rebus Sardois II° " di Giovanni Francesco Fara, troviamo Deyana Quirica al capitolo Marchiones Aristani (i marchesi di Oristano): Anno 1420 Leonardus Cubello fuit primus marchio (marchese) Aristani a Petro Torella prorege 4 Kal. Aprilis (29 marzo) et comes Gotiani creatus, uxorem duxit (sposò ) Quiricam Deyana, ex qua (dalla quale) duos filios habuit (ebbe due figli) Antonium et Salvatorem.etc. Nella storia ricordiamo: Deiana o De Iana Mariano, podestà giudicale di Alghero dal 1353 al 1354, nominato dal Giudice Mariano IV° di Arborea, difese la città con coraggio e tenacia, contro gli assalti delle truppe catalane aragonesi, comandate dal re Pietro il Cerimonioso. Lo stesso re racconta nella sua "Cronaca", che nonostante il grandioso spiegamento di truppe, per terra e per mare, la cittadina resistette agli assalti dal giorno di San Givanni Battista (24 giugno 1354, sino al 16 novembre dello stesso anno. In realtà Alghero cedette solo successivamente alla firma del trattato di pace tra il re il Cerimonioso e il Giudice d'Arborea Mariano IV° .  Ricordiamo inoltre Deyana Giovanni, suocero di Leonardo Cubello, marchese dal 1410 delle Barbagie di Ollolai e Mandrolisay nel Regno di Sardegna, aggregato alla corona d'Aragona: per la cronaca Giovanni Deyana fu padre della succitata Quirica Deyana, moglie appunto del Cubello. Attualmente il cognome Deiana è presente in 453 Comuni italiani, di cui 177/377, in Sardegna: Olbia 958, Cagliari 347, Quartu 317, Selargius 257, Sassari 202, etc. Dejana è presente in 26 Comuni, di cui 7 in Sardegna: Cagliari 16, La Maddalena 9, Selargius 3, etc. Diana ( questo cognome nella penisola ha significato ed estimo completamente diversi da quelli sardi: deriva probabilmente da Diana dea dei boschi)  è un cognome presente in tutta Italia, in 906 Comuni, di cui 127 in Sardegna: Cagliari 206, Sassari 181, Carbonia 123, Iglesias 94, Gonnosfanadiga 70, etc. Nel continente San Cipriano di Caserta ne conta 750, Roma 500, Bari 297, Milano 141, Torino 125 etc.


Statistica origine del Cognome DEIANA

Ti chiami DEIANA? Conosci qualcuno con questo cognome?
Aiutaci a creare una statistica di diffusione del cognome DEIANA in Italia.
Scrivici la tua (o del tuo conoscente col cognome DEIANA) cittÓ e provincia di seguito


7 origini del cognome DEIANA ricevute

ProvinciaCittÓ
CagliariArbus
CagliariQuartu Sant'elena
CagliariSan Vito Sardo
GoriziaGorizia
NuoroDorgali
OtOlbia
TorinoOrbassano

Aggiungi un significato di DEIANA

Significato news

Sogni!

  • Che significa sognare Gatto
  • Che significa sognare Cane
  • Che significa sognare Onde
  • Che significa sognare Sopracciglia
  • Che significa sognare Sanguisughe
  • Che significa sognare Pollo
  • Che significa sognare Oca
  • Che significa sognare Peonia
  • Che significa sognare Balcone
  • Che significa sognare Scoiattolo
  • Parole!

  • Che significa Gesuita
  • Che significa Emerito
  • Che significa Mestichino
  • Che significa Declinare
  • Che significa Sagace
  • Che significa Kilobit
  • Che significa Remainder
  • Che significa Omissis
  • Che significa Rachitico
  • Che significa Inutilit├á
  • Latino

  • Significato di Quisque De Populo
  • Significato di Testis Temporum.
  • Significato di Tu Quoque.
  • Significato di Amor Gignit Amorem.
  • Significato di Occidit Qui Non Servat.
  • Significato di Quid Novi?
  • Significato di Res Non Verba.
  • Significato di Horribile Visu.
  • Significato di Vexata Quaestio
  • Significato di Exempli Gratia.
  • Cognomi pi¨ cercati

  • Significato di Bergoglio
  • Significato di Alagna
  • Significato di Icardi
  • Significato di Atzori
  • Significato di Currao
  • Significato di Grassia
  • Significato di Deiana
  • Significato di Paleologo
  • Significato di Puddu
  • Significato di Bacci